Marantz PM-10

6.795,08 €
colore
Quantità
Ordina
0 recensioni

Amplificatore integrato, quattro amplificatori di potenza switching inconfigurazione a ponte (due per canale) per il massimo pilotaggio e controllo, vera  configurazione bilanciata a partire dall’ingresso fino al diffusore acustico per ottenere una gestione del segnale “ground free”, priva di massa, notevole potenza: 200W per canale su 8 ohm e 400W percanale su 4 ohm, facile pilotaggio di un’ampia gamma di diffusori acustici, ampia gamma dinamica grazie alla capacità istantanea di alimentazione adalta corrente, progetto completamente bilanciato, sia il preamplificatore che gli amplificatori di potenza, Marantz Hyper Dynamic  Amplifier Modules (HDAM) nello stadio di preamplificazione, amplificatore di potenza inconfigurazione Dual mono

Alimentatori separati per il preamplificatore, peril processore di controllo e per ogni canale dell’amplificatore di potenza, Stadio Phono a componenti discreti per testine bobina mobile e magnetemobile inserito in un proprio contenitore schermato, costruzione di elevate qualità con telaio a doppio strato, pannello superiore in alluminio di 5mm dispessore,  pannello frontale in alluminio, telaio placcato rame e terminali per diffusori acustici in rame di elevata purezza, PCB in rame a doppio spessore per lo stadio di uscita e gli alimentatori

Gli amplificatori rappresentano il cuore della storia Marantz:
il nostro primo prodotto è stato un preamplificatore di alta qualità progettato per ottenere il massimo della qualità dall'allora nuovo formato di disco LP. E partendo dalla storia di quell’innovativo Audio Consolette che Saul B Marantz iniziò a produrre nel 1952 e che divenne ben presto il primo vero prodotto Marantz, il preamplificatore Model 1, non è una sorpresa vedere oggi che il più recente prodotto della serie Premium della nostra azienda, il modello PM-10, sia un amplificatore integrato costruito per imporre nuovi standard di riferimento con tutti gli attuali formati di musica.

In realtà, questo amplificatore integrato di notevole potenza è più costruito come un preamplificatore separato high-end e una coppia di amplificatori di potenza monoblocco, ma tutto questo in un unico cabinet ben rifinito, progettato sia per massimizzare le prestazioni e dare un forte impatto visivo.
Per raggiungere questa qualità, pur offrendo una potenza ai vertici della categoria di prodotto, è stato necessario ottimizzare ogni sezione dell'amplificatore per il suo compito specifico, come dovrebbe essere fatto in una progettazione che prevede preamplificatore e amplificatore di potenza monoblocco separati.


Comunemente, gli amplificatori utilizzano un solo trasformatore, con regolazione di alimentazione separata per le sezioni del preamplificatore e dell’amplificatore di potenza; PM-10 va oltre a tutto questo.

Una progettazione dual-mono utilizza circuiti di alimentazione separati per il preamplificatore e per ognuno dei canali dell'amplificatore di potenza, con un trasformatore dedicato al preamplificatore per garantire che i delicati segnali che passano attraverso quella sezione dell'amplificatore non siano influenzati dalle esigenze degli stadi di uscita ad alta potenza. C'è anche un'alimentazione dedicata al microprocessore che controlla la regolazione del volume, la selezione di ingresso e così via, garantendo che nessun rumore prodotto dalla sezione di controllo possa entrare nel percorso del segnale audio.

“Pura” circuitazione analogica

Un'altra parte importante della riduzione del rumore è dato dal fatto che PM-10 sia un amplificatore esclusivamente circuitazione analogica: molti progetti concorrenti includono oggi la conversione digitale-analogica, oppure adottando un’amplificazione e controllo del volume digitale, ma questo amplificatore Marantz è realizzato nel modo più preciso e semplice possibile con la sua progettazione completamente analogica notevolmente sviluppata.

Perché? Ebbene, anche se può sembrare conveniente avere un DAC nell'amplificatore, i circuiti digitali sono, per loro natura, rumorosi (nel senso elettrico del termine) e possono interferire con i delicati segnali analogici che passano attraverso l'amplificatore. Ecco perché Marantz sceglie di progettare la propria gamma della serie Premium con la conversione da digitale ad analogico integrata nei suoi lettori Super Audio CD o nei lettori musicali di rete, mantenendo nei suoi amplificatori un amplificazione la più pura e pulita possibile.

E in più, per ottenere il meglio da questa progettazione “pura”, PM-10 è stato inoltre progettato con la possibilità di lavorare in modalità 'Purest Mode': quando viene attivata questa modalità, sono disattivati eventuali circuiti superflui, dando al segnale il percorso più pulito possibile attraverso la amplificatore. C'è anche un ingresso diretto Power Amp Direct, che invia il segnale direttamente alla sezione di ingresso dello stadio di potenza per far funzionare il prodotto come un puro amplificatore di potenza.

Completamente bilanciato, dall’ingresso alla sezione finale di potenza

I vantaggi di una configurazione audio bilanciata sono noti da tempo: a differenza di una configurazione convenzionale, una metà del percorso del segnale è nel circuito di massa di un amplificatore o di un cavo di segnale. Invece, con un sistema bilanciato utilizza due conduttori o percorsi, uno per il positivo e l'altro per il negativo, con una schermatura di massa completamente separata per proteggerli.

Il vantaggio nei cavi di collegamento è che qualsiasi interferenza esterna interesserà entrambi i conduttori positivi e negativi, ma poiché i segnali che stanno trasportando sono l'immagine speculare l'uno dell'altro, saranno in grado di annullare reciprocamente qualsiasi effetto. Questo è il motivo per cui questi cavi sono ampiamente utilizzati nell’audio professionale e in applicazioni di studio di registrazione dove le sorgenti di ronzio sono comuni e dove i cavi hanno una lunghezza considerevole. Tutto questo rende questi cavi particolarmente sensibili alle interferenze.

Lo stesso vale quando una costruzione bilanciata viene utilizzata nei circuiti audio: non solo si ha una configurazione circuitale speculare , nella quale componenti identici gestiscono le parti positive e negative del segnale audio annullando qualsiasi potenziale interferenza, ma significa anche che tutti i disturbi o errori introdotti nel circuito saranno cancellati.

Un ulteriore vantaggio è che la costruzione bilanciata utilizza anche segnali più forti rispetto alle configurazioni sbilanciate, semplicemente perché entrambe le parti del circuito sono attive, invece di avere una parte che “spinge” il segnale e l'altra parte che serve solo per il riferimento di massa, qui abbiamo una funzionalità di tipo 'push pull'. E un segnale più forte significa che è meno suscettibile a qualsiasi interferenza esterna: quanto più c’è segnale, meno evidente sarà qualsiasi disturbo.

Amplificazione di potenza con configurazione a ponte bilanciata

Per PM-10, Marantz ha voluto il suono più puro possibile aggiungendo la potenza e la dinamica necessaria per pilotare e controllare alcuni tra i diffusori acustici più esigenti al mondo. Per raggiungere questo obiettivo è stata utilizzata la configurazione bilanciata dello stadio di preamplificazione, in tutto il percorso fino allo stadio di amplificazione di potenza e alle sue uscite per i diffusori acustici. É anche stata adottata una configurazione a ponte per sviluppare la potenza necessaria, pur mantenendo la progettazione bilanciata. Questo vero concetto bilanciato ha permesso di ottenere una gestione del segnale “ground-free“ senza massa, dall'ingresso all'uscita.

Cosa significa amplificazione a ponte? In un amplificatore convenzionale, un diffusore è pilotato dalla parte positiva e negativa di un unico stadio di uscita per canale. Un amplificatore a ponte si comporta diversamente, utilizzando due stadi di amplificazione separati per ogni canale per pilotare un diffusore acustico. Semplificando notevolmente il concetto: un amplificatore spinge i coni e le cupole degli altoparlanti, mentre l'altro li tira indietro.

In questo modo si ottiene un maggiore controllo sul modo in cui le unità di trasmissione degli altoparlanti si comportano, nel senso che l'amplificatore può farli muovere e fermare in modo molto più preciso. Questo è molto importante per la definizione e la 'velocità' del sistema. Significa che è in grado di riprodurre musica con un migliore controllo ritmico e spaziale, per non parlare della riproduzione più realistica delle voci e degli strumenti.

Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.